Creatività e Napoli: luogo comune o opportunità

Creatività e Napoli: luogo comune o opportunità

Nel suo libro “Tag”, pubblicato di recente, il sociologo Domenico De Masi mette in discussione il mito della creatività napoletana, con parole molto decise che suonano come una provocazione: La pizza, con tutte le canzoni, i film, gli stereotipi, ha creato nel napoletano l’autoconvinzione che i napoletani siano creativi. Così … continua a leggere

La testimonianza di Del Giudice: responsabilità e passione

La testimonianza di Del Giudice: responsabilità e passione

“La responsabilita’ della cosa pubblica”. Inaugurato ciclo di incontri promossi da associazione Vivoanapoli di Giorgio Perillo spazio «Pericle nel suo Discorso agli Ateniesi affermava: un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benchè in pochi siano in grado di dare vita ad una … continua a leggere

La responsabilità dei cittadini

di Emilia Leonetti – pubblicato su La Repubblica Napoli del 28 maggio 2015 Cittadini, che cos’è per voi “democrazia”? Il voto espresso nel segreto dell’urna? la delega in bianco ai rappresentanti scelti e eletti? I referendum? Il mondo sta cambiando. Abbiamo in questi anni sperimentato la limitatezza della delega in bianco. … continua a leggere

La responsabilità della cosa pubblica. Con Del Giudice

La responsabilità della cosa pubblica. Con Del Giudice

Continua il percorso “Perchè Vivoanapoli”. Questa volta al centro dell’attenzione c’è “La responsabilità della cosa pubblica”, un tema che chiama in causa prima di tutto gli amministratori, chiamati a svolgere le proprie attività di governo nell’interesse della collettività, ma poi tutti i cittadini, che devono contribuire a rendere più vivibile il … continua a leggere

Un giornalismo ricco di passione sociale

Un giornalismo ricco di passione sociale

 a cura di Emilia Leonetti Terzo incontro dedicato alla “Cultura come impresa”. Dopo Teatri Uniti, Mad Entertainement, è toccato a due testate giornalistiche raccontare l’impresa di svolgere un’attività culturale a Napoli. Napoli Monitor e Radio Siani rappresentati rispettivamente da Luca Rossomando e Riccardo Rosa e da Ciro Oliviero hanno, con … continua a leggere

L’impresa come cultura: incontro con Napoli Monitor e Radio Siani

L’impresa come cultura: incontro con Napoli Monitor e Radio Siani

Terzo incontro del ciclo “La cultura come impresa” nell’ambito del percorso “Perchè Vivoanapoli”, avviato dalla nostra Associazione nel corso degli ultimi due anni. L’appuntamento è per sabato 18 aprile, alle ore 10.00, presso il PAN (Palazzo delle Arti Napoli), Via dei Mille, 60, a Napoli. Questa volta interverranno i rappresentanti di due … continua a leggere

La cultura come impresa: MAD Entertainment

La cultura come impresa: MAD Entertainment

Secondo incontro del ciclo  “Perchè Vivoanapoli: La cultura come impresa”, che si propone di scoprire e raccontare alcune esperienze di successo nel mondo dell’impresa culturale, capaci di superare le tante criticità connesse al nostro territorio per costruire percorsi di sviluppo basati sulla creatività. Questa volta incontriamo Mad Entertainment,  la Music … continua a leggere

Teatri Uniti: una casa dalle porte aperte

di Alessandra Fonzi L’incontro con Angelo Curti e Lino Fiorito sull’esperienza di Teatri Uniti, tenutosi il 21 febbraio presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli – apre un ciclo di dibattiti sulle imprese culturali che operano con successo a Napoli. Teatri Uniti è una realtà di piccole dimensioni, che ha … continua a leggere

La cultura come impresa: l’esperienza di Teatri Uniti

La cultura come impresa: l’esperienza di Teatri Uniti

  Sabato 21 febbraio, alle ore 11:00, presso l’aula magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, in via Santa Maria di Costantinopoli, 107, la si terrà il primo incontro del nuovo ciclo “Perché VIVOANAPOLI. La cultura come impresa: Racconti, tra esperienza e impegno”, dedicato alla scoperta di imprese di successo, … continua a leggere

Toni Servillo: servizio del TGR Campania

L’incontro con Toni Servillo è stato molto intenso ed ha sollevato un grande interesse. Riproponiamo il servizio del TG Regionale della RAI, in cui si ripercorrono i temi principali del dialogo con il grande attore “napoletano”, che ha intrattenuto il numeroso pubblico accorso all’evento per oltre due ore.